La gente fa l’errore di convincersi che per migliorare lo stile di vita degli anziani ci voglia chissà quale sistema. Con tutta probabilità invece basterebbe una semplice poltrona reclinabile.
Come può una poltrona reclinabile riuscire a risolvere gran parte dei problemi che le persone di una certa età sono costrette ad affrontare ogni giorno? La spiegazione è molto semplice, sebbene il quesito sia tutt’altro che irrilevante.

Con il passare del tempo, infatti, problemi come questi diventano domande sempre più frequenti, alle quali bisogna riuscire a trovare urgentemente una risposta. Il benessere delle persone che raggiungono una certa fase della loro vita, molto avanzata, dipende appunto da questo. Perché? Il motivo principale è che con gli anni arrivano inesorabilmente anche tutti quanti gli acciacchi e le varie patologie tipiche della senilità. Tra queste non possiamo non menzionare i dolori alle articolazioni che, purtroppo, tendono a consumarsi e non permettono più di muoverci come facevamo quando eravamo ancora soltanto dei ragazzi.

A questo punto, con il sopraggiungere della sofferenza fisica, è indispensabile ricercare delle soluzioni valide ed efficaci che ci permettano (o permettano ai nostri cari anziani) di continuare la loro vita in serenità. Con il dolore, infatti, il livello della qualità della vita si abbassa notevolmente. Con una poltrona reclinabile, molto probabilmente, questo dilemma potrebbe tardare a venire o non presentarsi proprio.

I motivi per i quali una poltrona reclinabile può rivelarsi la soluzione

Sono tante le ragioni per cui, a chiunque, potrebbe servire una poltrona reclinabile. In questo caso, ci soffermeremo su quelli che sono i motivi principali per cui questo è un supporto è indispensabile per il tuo caro anziano.

Se abiti in una casa in compagnia di una persona anziana e/o invalida, allora scoprirai, continuando la lettura, quanto possa servirti acquistare il prima possibile questo ausilio d’arredo.

Il tuo anziano non deve fare fatica

La poltrona, in genere, è il posto più comodo per un anziano e questo ormai è risaputo un po’ da tutti. È un elemento che viene preso in considerazione da chi li assiste siano essi familiari o professionisti specializzati.

Noi tendiamo a creare degli stereotipi che poi entrano nell’immaginario comune:

  • Quello dell’uomo anziano è di una persona seduta sulla sua poltrona a pipare di fronte alla finestra
  • Quello della donna anziana è di una nonnina seduta sulla poltrona a sferruzzare di fronte al camino.

In entrambe le scene, c’è un individuo in età avanzata, che sta fermo e comodo su una bella poltrona.

Quella reclinabile, però, ha il doppio vantaggio di essere sia comoda che funzionale. Dal momento che si muove (a volte è pure automatizzata), può aiutare l’utilizzatore ad alzarsi senza che egli faccia il minimo sforzo. Si tratta di un vantaggio assai notevole, dopotutto e che non si può sottovalutare ma si deve sfruttare nel migliore dei modi per andare ad avvantaggiare la persona anziana.

Acquistare una poltrona reclinabile per tua nonna o tuo nonno, per tua madre o tuo padre, è un gesto di attenzione e di cura. Si elimina infatti il fattore fatica, almeno per quel che concerne il momento in cui il tuo caro è costretto ad alzarsi. Oltre alla fatica ci sono i dolori articolari fastidiosi alle gambe e alla schiena per riuscire a mettersi in piedi da solo. Il solo pensiero di alzarsi e provare dolore e fatica genera sconforto ed è ciò che possiamo evitare.

La persona anziana dovrà rilassarsi e farsi coccolare

Tieni presente, e non lo dimenticare, che un anziano per ovvi e fisiologici motivi di salute passerà tante ore al giorno seduto sulla poltrona reclinabile e quindi ha bisogno di sentirsi comodo e rilassato e soprattutto al sicuro.

Grazie al sistema vibromassaggiante, e al supporto lombare, questo obiettivo sarà facilmente raggiungibile. È risaputo infatti che la vibrazione garantisce un benefico massaggio alla persona anziana che ha i muscoli e le articolazioni segnati dal tempo.
Ancora più importante è il supporto lombare che ha la funzione di sostenere sia la schiena che la colonna vertebrale e riesce a farlo grazie soprattutto all’imbottitura e alla sua composizione.
Infatti quando una poltrona ha una seduta troppo morbida può provocare problemi a una persona anziana perché il suo corpo tenderebbe a curvarsi e la schiena assumerebbe una postura scorretta. In particolare quest’ultimo aspetto è molto importante: una postura corretta è una garanzia di salute sia per un anziano ma anche per una persona giovane.

Per questo sia i medici che i fisioterapisti che si prendono curano dell’anziano consigliano i familiari che lo assistono a stare attenti nella scelta della poltrona e del letto. Essere superficiali in questo caso sarebbe un errore imperdonabile. Basta un po’ò di attenzione in più per scegliere la poltrona giusta per le esigenze del fisico dell’anziano e sicuramente quella reclinabile è una delle più funzionali.

Altri grandi vantaggi della poltrona reclinabile

Un anziano che sta tante ore seduto può avere tanti dolori e acciacchi soprattutto agli arti inferiori. Grazie alla poltrona reclinabile il problema si può attenuare in maniera significativa.

Infatti questo tipo di strumento infatti ha vari elementi validi in tal senso: pediera per distendere le gambe, ma anche braccioli estraibili e poggiatesta regolabili. Tutti essi contribuiscono a migliorare la circolazione del sangue e ad attenuare i problemi di cervicale e il gonfiore dei piedi e i dolori vari alle caviglie e i polpacci.

Quindi prima di fare l’acquisto della poltrona per un anziano saranno tanti gli elementi da valutare e che saranno legati alle esigenze soggettive della singola persona e cioè ci riferiamo soprattutto alle sue eventuali patologie e dolori e alla sua soggettiva conformazione fisica.

Si dovranno valutare il tessuto, il materiale e soprattutto le dimensioni della poltrona reclinabile: sono tutti tasselli di un puzzle che devono incastrarsi in maniera perfetta e che andranno a rendere le tante ore passate a casa dall’anziano piacevoli, comode e armoniose.

L’obiettivo non è impossibile e nemmeno tanto complesso: basta avere un po’ di pazienza e di attenzione.