Le cadute in casa dell’anziano interessano circa il un terzo dei 65enni. Come prevenire un incidente domestico potenzialmente grave come una caduta in casa? Chi ha genitori anziani oppure inizia a sentire che la propria capacità motoria si sta riducendo, deve rimuovere le cause di infortunio proprio nel luogo che si pensa sia il più sicuro di tutti.

Vediamo quali sono le cause più frequenti che inducono la maggior parte delle cadute per una popolazione molto estesa in Italia. In un’altra sezione di questo articolo, affronteremo i consigli per attuare la prevenzione attiva.

Infine occorre alzare il livello di guardia poiché siamo sempre portati a pensare che un evento funesto come l’infortunio domestico, accada solo agli altri.

Quali sono le cause delle cadute degli anziani in casa

In genere si parla di rischio ambientale quando un elemento che può essere il mobilio, un cavo elettrico oppure la scarsa illuminazione, compromettono la valutazione oggettiva. In parole povere c’è un intralcio che in talune condizioni si rivela la causa determinante della caduta in casa.

Quando si parla di anziani si deve tenere conto della condizione fisica che potrebbe compromettere la mobilità e l’equilibrio.

Un esempio pratico e che ha rilevanza statistica, riguarda la fretta nel rispondere al telefono. Il rischio ambientale può essere rappresentato dal cavo, oppure dalla perdita di equilibrio o semplicemente da un tappeto fuori posto o scivoloso.

La condizione fisica di una persona è chiaramente influenzata dall’invecchiamento e dalla forma fisica. Occorre tenerne conto e modificare attivamente il proprio comportamento come vedremo più avanti.

In generale le condizioni fisiche rappresentano una concausa nell’aumentare il rischio di cadute quando:

  • si soffre di vertigini
  • la vista è calata
  • diminuisce la sensibilità degli arti e dei piedi in particolar modo
  • la forza muscolare è regredita non solo a causa dell’invecchiamento ma soprattutto per la mancanza di attività fisica
  • vengono meno le capacità cognitive
  • pressione arteriosa e problemi cardiaci
  • la semplice stanchezza e la difficoltà di recuperare riposandosi
  • gli effetti secondari causati dall’assunzione di taluni farmaci

La causa diretta è rappresentata dal pericolo ambientale, più nello specifico:

  • Prolunghe o cavi elettrici lasciati in giro per la casa
  • tappeti e tappetini
  • pavimentazione irregolare
  • pavimenti scivolosi
  • illuminazione scarsa
  • le scale

Ci si può infortunare nel tentativo di alzarsi da una poltrona se questa non è una poltrona per anziani con comando elettrico. In camera da letto al mattino per infilare una ciabatta, in bagno quando la fretta e la scarsa illuminazione rendono probabile una scivolata.

Come evitare le scivolate in casa

L’inciampo e la conseguente caduta in casa è un evento probabile per chiunque. In giovane età la capacità muscolare, l’elasticità delle articolazioni e la presenza cognitiva, rende agevole la reazione. Un anziano o chi ha subito una menomazione fisica anche temporanea, non dispone di tutto ciò e nemmeno dei riflessi necessari.

In generale si può dire che è bene monitorare alcuni sintomi che in tarda età possono essere il preludio all’incidente domestico:

  • senso di vertigini
  • scarsa presenza di sé in taluni momenti della giornata
  • palpitazioni e battito irregolare
  • irrigidimento delle articolazioni
  • caviglie e piedi gonfi

Il passare del tempo porta prima o poi ad alcuni o tutti questi sintomi, il problema sta nel rendersene conto per tempo e adottare le contromisure necessarie.

Prevenzione per ridurre il rischio di cadere in casa

Si dice che la vecchiaia oggi inizi realmente a 75 anni, pochi decenni fa bastavano 65 anni. L’alimentazione, il sistema sanitario nazionale e in generale il progredire della scienza ha portato l’umanità verso una soglia di vita media impensabile.

Gli ultra centenari, specie nel bel paese, abbondano e tutto sommato si rimane stupiti delle buone condizioni fisiche generali della terza età. Da tutto ciò si capisce quanto sia divenuta importante la prevenzione delle cadute in casa per gli anziani.

Di seguito alcune pratiche da tenere in considerazione a scopo preventivo:

  • Mantenere adeguato il tono della muscolatura: semplici esercizi di resistenza per rafforzare i muscoli delle gambe. Si raccomanda di dosare l’attività fisica in funzione delle reali capacità motorie e dell’età. Preferire inoltre attività fisiche che favoriscano l’equilibrio, un esempio è il Tai Chi;
  • Indossare calzature antiscivolo e che contengano bene la caviglia. Il tacco piatto e basso è da favorire rispetto agli altri;
  • Valutare se le sedute o poltrone in casa permettano di alzarsi e sedersi senza compiere troppi sforzi. In caso di difficoltà provvedere con una poltrona elettrica per anziani di qualità;
  • Valutare con il proprio medico come alleviare la sensazione di vertigini (manovra di Epley), il cosiddetto capogiro;
  • Prima di assumere farmaci è bene controllare se possono aumentare il rischio cadute;
  • Fare controlli della vista periodicamente e soprattutto utilizzarli in casa. Le lenti bifocali, sebbene risultino comode per ottimizzare la vista da vicino e da lontano, possono rendere difficile vedere la zona inferiore.

Sicurezza in casa

Per evitare le cadute in casa occorre per prima cosa essere coscienti che bisogna fare dei cambiamenti. La casa va supervisionata alla ricerca di tutti i potenziali pericoli che sopra abbiamo evidenziato.

Talvolta il timore di cadere è esso stesso un pericolo, ciò dipende dalla consapevolezza di non sapere come reagire. L’anziano che vive solo in casa deve acquisire la formazione necessaria per saper reagire ad una caduta in casa:

  • chiedere aiuto con gli strumenti che ci offre la tecnologia, primo fra tutti lo smartphone;
  • girarsi a pancia in giù per raggiungere un appiglio solido per tirarsi su.

In ultima analisi è bene notare che l’anziano tende a rifiutare i sostegni come il bastone o una sedia a rotelle. La paura della perdita di autonomia può causare uno stato depressivo, è bene quindi motivarlo scegliendo materiali di qualità e di design.