Per un anziano i problemi alle articolazioni creano un disagio importante. Si può risolvere con una Poltrona Alzapersona? Cerchiamo di spiegare bene quale beneficio derivi dall’uso di una poltrona elevabile elettrica e cosa deve fare un anziani per limitare la sensazione dolorosa che avverte quando si siede.

Poltrona elettrica Alzapersona ma anche ad alimentazione

Un sostegno importante come una poltrona elettrica alzapersona facilita i movimenti attraverso il sollevamento e l’inclinazione della seduta. Ciò non toglie che un anziano o chiunque abbia difficoltà motorie, debba preoccuparsi di rinforzare le proprie articolazioni.

Il modo più semplice è l’esercizio fisico ma ce n’è anche un altro che riguarda ciò di cui ci nutriamo quotidianamente. Quali sono gli alimenti che rinforzano le articolazioni? Si parla spesso di assumere le cosiddette proteine nobili e per questo motivo si cita in particolare il salmone.

Il nostro organismo non è in grado autonomamente di sintetizzare alcuni amminoacidi essenziali, per questo motivo dobbiamo integrarli col cibo. Il salmone contiene per il 70% proteine complete che integrano perfettamente la massa muscolare.

Per non sovraccaricare l’articolazione è molto utile rinforzare i muscoli, il beneficio lo si riscontra sulla corretta postura. Il restante 30% rimanente è costituito dai grassi “buoni”, i famosi omega 3. Basti pensare che per ottenerne il giusto fabbisogno (circa 2 grammi), basta assumere 100 grammi di salmone.

Gli omega 3 sono importanti antiossidanti e si trovano anche in altri alimenti come:

  • l’olio di lino
  • i semi di zucca
  • i semi di sesamo
  • i semi di chia
  • l’olio EVO

La vitamina D è un’altra componente che fa bene alle articolazioni, in particolare svolge un’attività antinfiammatoria. Nel salmone è contenuta tale vitamina, si può quindi pensare di assumere poco più di 100 grammi di salmone due volte alla settimana.

Il minestrone fa bene alle articolazioni

Si dice che per fortificare le articolazioni sia importante assumere frutta e verdura, vediamo perché. In generale si può dire che i sali minerali siano molto utili per una corretta alimentazione. In particolare si parla di zolfo, silicio e magnesio.

Lo zolfo lo possiamo assumere dalle Crucifere come i broccoli o i cavoli, il magnesio si trova nei legumi in genere e il silicio è nella frutta secca.

Una sostanza meno nota si chiama glucosammina che troviamo nei vegetali dopo una cottura lunga. Il minestrone e le zuppe sono quindi favorevoli sia per l’attività di lubrificazione che per la rigenerazione della cartilagine.

L’esercizio fisico fa bene alle articolazioni

Mantenere l’indipendenza in casa è importante, quando subentra un problema motorio, una poltrona alzapersona relax, offre un contributo notevole. Il più delle volte si riesce a tornare sereni e a riposare in maniera corretta.

Ciò non toglie che occorre mantenere il proprio fisico in buona forma. I problemi alle articolazioni derivano da abitudini sedentarie che perdurano negli anni. L’anziano dovrà quindi svolgere ogni giorno, per pochi minuti, movimento mirati.

Le attività consigliate riguardano:

  • la camminata serve per mantenere in esercizio i muscoli scheletrici e a mantenere il peso corporeo all’interno dei limiti accettabili
  • la ginnastica posturale è molto utile per eliminare lo stress dalle articolazioni e tonificare i muscoli
  • il movimento in acqua si usa quando si soffre di dolori articolari

Le buone abitudini sono sempre quelle che premiano.

La combinazione perfetta per migliorare la mobilità

Quando le gambe fanno male non c’è solo un rimedio, ma una combinazione di comportamenti e tutori. E’ indubbia la capacità di una poltrona relax alzapersona di fornire sostegno in fase di seduta e alzata, ma ciò non basta.

Occorre curare l’alimentazione e cercare di supplire alla mancanza di nutrienti che con l’andare del tempo vengono assorbiti sempre meno, dall’altra parte è necessaria la pratica di attività fisica soft per mantenere l’equilibrio scheletrico e la densità muscolare.

Non abbiamo parlato degli effetti psicologici a cui si va incontro riducendo la propria autonomia. Talvolta l’anziano che non riesce a svolgere attività semplici in casa, come rilassarsi su una poltrona, o fare un bagno, entra in stato depressivo.

Per evitare che questo stato possa incidere sulla sua serenità, è necessario provvedere a ripristinare l’attività motoria. Gli effetti degli esercizi e della sana alimentazione si vedono in maniera graduale. La poltrona estensibile rappresenta quindi il primo argine alla perdita di fiducia in se.

La paura di incorrere in traumi o incidenti domestici, porta a conseguenze sociali importanti. Le uscite si diradano, le visite ai parenti pure, è bene non attendere il momento in cui succede un evento traumatico. Un tutore per il movimento per gli anziani più attivi, è mal visto, una poltrona elettrica per il relax, se di qualità, è un elemento di arredo.

Quando l’età bussa alla porta non è detto che si debba accettarne le conseguenze, si può intervenire senza dover perdere stima e fiducia in se stessi.